Incontro a Bruxelles fra Rice e Lavrov su nucleare Iran

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Incontro a Bruxelles fra Rice e Lavrov su nucleare Iran

07 Dicembre 2007

Un incontro fra il Segretario di Stato
americano Condoleezza Rice e l’omologo russo Sergei Lavrov avrà luogo oggi a
Bruxelles, circa le sanzioni contro l’Iran.

Dopo aver incassato il sì della Nato, gli
Stati Uniti intendono infatti convincere la Russia della necessità di un inasprimento
delle sanzioni contro Teheran.

La tesi statunitense, come ha
spiegato in conferenza stampa la stessa Rice, è che a fermare gli iraniani è stata proprio la pressione
della comunità internazionale “il che suggerisce che si dovrebbe tenere
alta tale pressione”, ha sottolineato il Segretario. All’identica
conclusione sono giunti i Ministri degli Esteri dell’Alleanza Atlantica, come
ha confermato oggi il responsabile del Foreign Office, David Miliband, parlando
di “unanimità di opinioni”.

“L’Iran ha una scelta
chiara: può stringere la mano tesa dalla comunità internazionale, se intende
unirsi alla lotta contro la proliferazione; ma se l’Iran persiste nel voler sfidare la volontà del Consiglio di
Sicurezza delle Nazioni Unite, allora vi dovranno essere ulteriori
sanzioni”, ha dichiarato Miliband.

L’atteggiamento russo – così come quello cinese – tuttavia rimane contrario a
nuove sanzioni economiche. Mosca non vede alcuna prova che Teheran abbia mai
avuto un programma nucleare a uso bellico, tanto più uno sospeso quattro anni
fa. (APCOM).