India molla Finmeccanica e guarda a Boeing. Obama batti un colpo

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

India molla Finmeccanica e guarda a Boeing. Obama batti un colpo

30 Maggio 2016

Dopo il rientro in Italia del marò Salvatore Girone arriva lo stop indiano alle commesse di Finmeccanica. “Finmeccanica è stata bandita dal partecipare agli approvvigionamenti della Difesa”, lo ha detto in una intervista all’Indian Press Express il ministro della Difesa indiano, Manohar Parrikar.

Parrikar ha spiegato che il gruppo italiano entrerà in una black list insieme a tutte le sue sussidierie compresa AgustaWestlan. Il governo indiano ha cancellato tutte le gare d’appalto nel campo della difesa vinte da Finmeccanica, nell’ambito dell’inchiesta per corruzione che aveva coinvolto la controllata AgustaWestland nel subcontinente.

Secondo il giornale inglese Times, chi dovrebbe essere favorito dalla decisione indiana è il colosso aeronautico statunitense Boeing. New Delhi, infatti, avrebbe deciso di affidare a Boeing la fornitura di una flotta di 50 elicotteri d’attacco AH-64 Apache ‘usati’ che saranno completamente rinnovati dalla societa’ di Seattle.

La commessa per Boeing vale 425 milioni di sterline (560 milioni di euro). La commessa, secondo il Times, potrebbe mettere a rischio i posti di lavoro dell’impianto britannico AgustaWestland di Yeovil nel Somerset.

Vedremo cosa faranno gli Stati Uniti, alleati dell’Italia. Boeing venderà senza battere ciglio gli elicotteri all’India?