Indonesia. Il presidente Yudhoyono condanna gli attacchi ai cristiani

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Indonesia. Il presidente Yudhoyono condanna gli attacchi ai cristiani

09 Febbraio 2011

Il Presidente indonesiano, Susilo Bambang Yudhoyono, ha commentato gli scontri dell’altro ieri occorsi in Java centrale che hanno visto tre chiese, un orfanotrofio e un ambulatorio cristiani presi di mira e saccheggiati da parte di estremisti islamici.

"Chi deve far rispettare la legge" ha affermato il presidente, "ha l’obbligo di avviare azioni legali contro quei gruppi o quelle organizzazioni che esercitano violenze (contro le minoranze religiose, ndr) e metterli al bando".

Il presidente indonesiano, durante il suo discorso, pronunciato a Kupang, nell’est del paese, ha affermato che se provvedimenti non verranno intrapresi immediatamente, l’Indonesia rischia di ripiombare nella guerra tra cristiani e musulmani che nel quinquennio 1998-2003, ha lasciato sul campo centinaia di morti.