Inflazione. A novembre sale allo 0,7% in Italia e torna positiva in Ue

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Inflazione. A novembre sale allo 0,7% in Italia e torna positiva in Ue

Inflazione. A novembre sale allo 0,7% in Italia e torna positiva in Ue

30 Novembre 2009

L’inflazione a novembre ha raggiunto lo 0,7%, contro lo 0,3% di ottobre. Lo comunica l’Istat nella stima preliminare, aggiungendo che su base mensile i prezzi sono cresciuti dello 0,1%.

L’aumento dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic) a novembre – spiegano i tecnici Istat – è stato trainato soprattutto dall’aumento dei prezzi dei beni energetici (+1,5% rispetto ad ottobre). Nel mese – precisa l’Istat – l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) ha registrato un aumento dello 0,1% rispetto ad ottobre e dello 0,8% rispetto a novembre 2008. Per quanto riguarda il Nic gli aumenti congiunturali più significativi si sono verificati per i trasporti (+0,5%) e per gli altri beni e servizi (+0,5%). I cali più significativi si sono invece registrati per le comunicazioni (-0,3% su ottobre) e per servizi ricettivi e di ristorazione (-0,5%).

Dopo sei mesi col segno meno, a novembre l’inflazione nella zona euro torna in terreno positivo: +0,6%, secondo la stima flash di Eurostat. Ad ottobre si era attestata a -0,1%. Fugate del tutto le preoccupazioni per un eventuale rischio deflazione, l’indice dei prezzi al consumo di Eurolandia torna dunque ai livelli dello scorso aprile. Il dato definitivo del mese di novembre sarà diffuso dall’ufficio europeo di statistica il prossimo 16 dicembre.