Inflazione preoccupa Fed, rialzo tassi graduale

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Inflazione preoccupa Fed, rialzo tassi graduale

Inflazione preoccupa Fed, rialzo tassi graduale

07 Gennaio 2016

La Fed vuole un incremento dei tassi graduale. La notizia emerge dai verbali della riunione della Fed che si è svolta nelle settimane scorse, insieme alle preoccupazioni dell’istituto per l’andamento dell’inflazione. Secondo il Fed, l’obiettivo del 2% dovrebbe essere raggiunto entro la fine del 2018. La riunione del Federal Open Market Committee si era svolta per l’esattezza il 15 e 16 dicembre scorsi, quando la Fed annunciò il primo rialzo dei tassi dal lontano giugno del 2006. Un aumento minimo, 25 punti base, 0,25%-0,50%. Dai documenti emerge anche l’indecisione di aumentare i tassi, anche se tutti i membri sono stati d’accordo sul rialzo graduale. Nei verbali, la Fed ricorda che la politica monetaria sarà una conseguenza dell’andamento della economia, segnalando che un dollaro forte continua a pesare sulle esportazioni.