Iran: i servizi di sicurezza israeliani potrebbero rapire Ahmadinejad

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iran: i servizi di sicurezza israeliani potrebbero rapire Ahmadinejad

09 Settembre 2008

Tesi rapporti tra Iran e Israele.

Rafi Eitan, ex agente del Mossad e attuale ministro per i Pensionati nel Governo israeliano, ha detto che i servizi di sicurezza di Tel Aviv potrebbero rapire il presidente dell’Iran Mahmoud Ahmadinejad per portarlo davanti alla Corte penale internazionale dell’Aja.

In un’intervista pubblicata oggi sul settimanale tedesco Der Spiegel, alla domanda se il Mossad (i servizi di sicurezza israeliani) sia ancora impegnato nella caccia ai nazistai, Eitan ha risposto: ""Questa era è finita. Ma
non si può dire che operazioni di questo tipo siano completamente una cosa del passato".

"Potrebbe anche essere – ha spiegato Eitan – che un leader come il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad si trovi improvvisamente di fronte alla Corte penale internazionale dell’Aia".

Riferendosi al presidente iraniano, Eitan ha anche detto che coloro che "spargono veleno" e vogliono cancellare un altro popolo "devono aspettarsi queste conseguenze".