Iran: oggi secondo turno elezioni legislative

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iran: oggi secondo turno elezioni legislative

25 Aprile 2008

Si svolge oggi in Iran il secondo turno delle elezioni legislative, in cui si assegnano 82 seggi ancora in lizza sui 290 complessivi.

Il nuovo Parlamento sarà comunque dominato dai conservatori, che al primo turno del 14 marzo scorso hanno conquistato 132 seggi. Tra questi, i sostenitori del presidente Mahmoud Ahmadinejad ne hanno vinti 90. I riformisti ne hanno conquistati 31, gli independenti 39.

Secondo gli analisti i conservatori dovrebbero rafforzare la loro posizione. Tuttavia nel loro seno sta emergendo una corrente che critica le politiche del presidente ultraconservatore Mahmoud Ahmadinejad, e il nuovo Parlamento potrebbe non garantirgli vita facile in futuro. “Gli otto Parlamenti (che si sono succeduti dal 1979) non sono stati Parlamenti di opposizione, ma questo sarà un Parlamento critico”, ha detto all’Afp l’analista conservatore Amir Mohebian.

Ahmadinejad la prossima estate sarà impegnato nelle elezioni presidenziali, e si preannuncia già una battaglia elettorale con i possibili sfidanti, tra cui il sindaco di Teheram, Mohammad Baqer Qalibaf, l’ex negoziatore nucleare Ali Larijani e il presidente del Parlamento Gholam Ali Hadad Adel. “E’ vero che i conservatore domineranno il Parlamento”, ha detto ancora Mohebian. “Ma i sostenitori di Qalibaf, Hadad Adel e Larijani daranno vita a delle fazioni per presentare i loro candidati come alternativi ad Ahmadinejad nel campo conservatore”.

(con fonte Afp)