Iran. Sono 20 i morti nelle proteste seguite alla rielezione di Ahmadinejad

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iran. Sono 20 i morti nelle proteste seguite alla rielezione di Ahmadinejad

02 Luglio 2009

È di almeno 20 morti, fra cui otto miliziani Basiji, il nuovo bilancio ufficiale degli scontri a Teheran seguiti alla contestata rielezione del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad. Lo afferma l’agenzia Fars, vicina al governo.

Secondo l’agenzia, che cita imprecisate "fonti ufficiali", sarà la Fondazione dei Martiri, istituita ai tempi della guerra Iran-Iraq, a farsi carico dei familiari delle "vittime innocenti" dei disordini. I Basiji hanno affiancato la polizia nella repressione delle manifestazioni di protesta. Il precedente bilancio ufficiale era di 17 morti, mentre organizzazioni per la tutela dei diritti umani ritengono che siano molti di più.