Iraq. Almeno 10 morti e 31 feriti in tutto il paese per una serie di attentati

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iraq. Almeno 10 morti e 31 feriti in tutto il paese per una serie di attentati

19 Ottobre 2010

Almeno 10 persone sono state uccise e 31 sono rimaste ferite in una serie di esplosioni in tutto l’Iraq. Lo riferiscono testimoni e fonti della sicurezza. Otto persone, tra civili e agenti di sicurezza sono morte e tre sono rimaste ferite in una serie di esplosioni consecutive nella provincia di Salah al-Din, circa 170 chilometri a nord della capitale Baghdad.

Le case di tre agenti di polizia sono state colpite dagli attentati in varie città della provincia. Un’altra esplosione ha colpito un posto di blocco nella città di Samarra di Salah al-Din e ha causato due morti e due feriti. Nel centro di Baghdad 14 pellegrini iraniani sono rimasti feriti nell’esplosione di una bomba che era stata attaccata al loro autobus vicino al Teatro Nazionale.

Una bomba, inoltre, è stata fatta esplodere in un posto di blocco a circa 15 chilometri a nord-ovest di Baghdad e ha provocato il ferimento di due membri dei Sahwa, una milizia composta da ex ribelli sunniti alleati con il governo iracheno. I Sahwa, i ‘Consigli del Risvegliò, hanno affrontato frequenti attacchi per il suo sostegno al governo – con l’aiuto militare degli Stati Uniti – nella sua lotta contro al-Qaeda e altri militanti islamici.