Iraq: camion bomba esplode a sud-ovest di Ramadi, almeno otto morti

Per una Primavera Demografica
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iraq: camion bomba esplode a sud-ovest di Ramadi, almeno otto morti

13 Aprile 2017

E’ di almeno otto morti, tra cui donne e bambini, e due feriti il bilancio provvisorio di un attentato avvenuto ieri sera nella zona di Al Wafa, 35 chilometri a ovest di Ramadi, in Iraq. A renderlo noto un consigliere per la sicurezza nella provincia occidentale a maggioranza sunnita di Al Anbar, Hussein Kassar, attraverso un comunicato stampa: “Un camion bomba è esploso ieri sera all’interno del quartiere di Al Wafa uccidendo otto civili, tra cui donne e bambini, e ferendone altri due”. Al Anbar è il più esteso governatorato dell’Iraq e comprende gran parte del territorio occidentale del paese, confinando con la Siria, la Giordania e l’Arabia Saudita.

La provincia è considerata roccaforte della minoranza sunnita irachena e durante in passato ha rappresentato una base importante per al Qaeda e altri gruppi di insorti. La sua conformazione geografica e la sua morfologia caratterizzata da vasti deserti l’ha resa un territorio ideale anche per lo Stato islamico, permettendo il trasferimento di uomini attraverso il confine con la Siria per poter compiere attacchi nel cuore dell’Iraq consentendo l’occupazione di città come Ramadi e Falluja, distanti solo 100 chilometri da Baghdad