Iraq, scontri tra militari turchi e miliziani del Pkk

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iraq, scontri tra militari turchi e miliziani del Pkk

18 Dicembre 2007

Scontri questa mattina tra
militari turchi e miliziani del Partito dei Lavoratori curdi all’interno del
territorio iracheno dopo lo sconfinamento di un gruppo di militari di Ankara.

Lo riferisce la tv araba “al-Jazeera”. Secondo l’inviato dell’emittente araba
presente sul posto, la zona nella quale i militari hanno sconfinato non era
sotto controllo delle milizie curde Peshmerga.

Si tratta di un’area montuosa
dove sono presenti basi del Pkk. Al momento non si hanno notizie di perdite
subite da entrambe le parti.

Sono circa trecento i militari turchi con armi
leggere che hanno varcato il confine con le regioni autonome curde dell’Iraq,
in corrispondenza delle montagne di Badrak. I militari sono penetrati in
territorio iracheno per circa tre chilometri, precisano fonti militari
irachene riportate dalla BBC.

Un portavoce delle guardie di frontiera curde
citato dall’Agenzia di stampa Xinhua parla invece di cento soldati e precisa
che non vi sono notizie di scontri.