Iraq: Usa accusa Iran di armare le milizie

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iraq: Usa accusa Iran di armare le milizie

29 Maggio 2007

Nell’incontro di ieri a Baghdad con la delegazione iraniana l’ambasciatore
americano Ryan Crocker ha ribadito l’accusa più volte mossa a Teheran di “sostenere le milizie
che combattono sia contro l’esercito iracheno che contro le forze della
coalizione”.

 

Dopo
27 anni di gelo diplomatico, l’incontro, che si è svolto nella sala delle conferenze dell’ufficio del premier
iracheno Nuri Al Maliki, è stato all’insegna della massima
concretezza. L’inviato iraniano Hassan Kazemi Qomi ha proposto la creazione di un “gruppo di lavoro trilaterale per consultazioni
sull’Iraq” che faccia da forum permanente tra Iraq, Usa e Iran. Prima di
accettare la Casa Bianca vuole però appurare le intenzioni di Teheran in
ragione del fatto che durante il colloquio le prime frizioni vi sono state
quando Kazemi Qomi si è offerto di ‘addestrare ed equipaggiare l’esercito
iracheno’ e Crocker gli ha prontamente ribattuto: “Lo stiamo facendo da tempo
ed abbiamo investito letteralmente miliardi di dollari”.