Iraq, Usa e Gb chiedono maggior ruolo Onu

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iraq, Usa e Gb chiedono maggior ruolo Onu

02 Agosto 2007

Arriva da Usa e Gran Bretagna la proposta  di una nuova risoluzione del Consiglio di
Sicurezza dell’Onu per l’Iraq, dove si intende accrescere il ruolo della
Nazioni Unite. A renderlo noto è il sito della Bbc.

La bozza suggerisce di dare all’Onu un mandato più ampio per
aiutare a promuovere la riconciliazione nazionale in Iraq. Infatti le Nazioni
Unite dal 2003 hanno fortemente  ridotto
il loro ruolo.  La nuova proposta è nata
a seguito di u incontro tra il ministro britannico Gordon Brown e il presidente
americano George W. Bush.

La risoluzione richiede dunque un maggiore impegno dell’Onu
nell’aiutare i rifugiati a rimpatriare e nel gestire il generale processo di
ricostruzione del paese. Si prevede inoltre una protezione armata soprattutto
da parte delle forze americane, per qualsiasi squadra Onu sul territorio.

Se approvata, la risoluzione darebbe all’Onu molto più
potere nel ruolo di consigliere in Iraq, in campi quali la riforma della
costituzione o la definizione dei confini interni controversi. Alla missione
Onu verrebbe anche chiesto di promuovere i diritti umani e le riforme dei
codici e della giustizia e di aiutare il governo nell’organizzazione di
censimenti nazionali.