Isarele: 80 mila superstiti Olocausto in povertà

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Isarele: 80 mila superstiti Olocausto in povertà

15 Aprile 2007

Circa un terzo dei sopravvissuti
all’Olocausto che risiedono in Israele (80 mila su
complessivamente 250 mila) versano in condizioni di indigenza. Lo ha detto alla radio militare la parlamentare laburista
Colette Avital, mentre da stasera lo stato ebraico celebra
solennemente la ricorrenza annuale del ”Yom ha-Shoa’ ve
ha-Gvura’ ”, ossia la ‘Giornata dell’Olocausto e del coraggio’.

Secondo Avital – la candidata laburista alla carica di Capo
dello Stato che presiede la lobby parlamentare a favore dei
sopravvissuti all’Olocausto – ”e’ inammissibile che proprio in
Israele essi debbano patire la fame e altre penurie”.

Avital ha accusato di ”insensibilita’ ” i membri del
parlamento che ancora non hanno approvato una ”Legge sullo
status dei superstiti dell’Olocausto” che potrebbe alleviare le
loro condizioni.