Kerry non vuole Assad nella transizione siriana

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Kerry non vuole Assad nella transizione siriana

23 Gennaio 2014

L’americano Kerry non usa mezzi termini a Ginevra 2, alla conferenza sulla Siria. "Non può far parte della transizione un uomo che ha usato una tale violenza contro il suo popolo," il segretario di stato Usa si riferisce ad Assad, "che tiene in ostaggio un Paese e un’intera regione". E a rincarare la dose ci pensa il rappresentante della Coalizione nazionale dell’opposizione siriana, Ahmed Jarba, "Non può far parte della transizione un uomo che ha usato una tale violenza contro il suo popolo, che tiene in ostaggio un Paese e un’intera regione". Jarba ha anche chiesto ai rappresentanti del regime di passare dalla parte della opposizione. Un primo giorno in cui le rispettive diplomazie hanno insomma mostrato i muscoli nell’albergo svizzero che ospiterà i negoziati.