Kosovo, D’Alema: “Non avere fretta per l’indipendenza”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Kosovo, D’Alema: “Non avere fretta per l’indipendenza”

10 Dicembre 2007

Non avere fretta e concordare con l’Ue ‘qualsiasi passo’: è questo l’approccio
che il ministro degli Esteri italiano, Massimo D’Alema, suggerisce alle autorità del Kosovo.

‘Il problema è governare il
processo’, ha detto D’Alema, precisando che ‘qualsiasi passo deve essere
concordato con la Ue: il quando e il come’. Il vicepremier ha poi sottolineato
che ‘l’Italia spinge perchè l’Ue firmi al più presto l’accordo di associazione
stabilizzazione con la Serbia, riconoscendo nel contempo lo status di Paese
Candidato’.