La buona notizia è che Chiodi ha risanato la Sanità abruzzese

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

La buona notizia è che Chiodi ha risanato la Sanità abruzzese

18 Marzo 2013

C’è un risultato che Gianni Chiodi potrà usare alle prossime Regionali per convincere gli abruzzesi a proseguire con un secondo mandato di Centrodestra. La Sanità. Oggi arrivano i dati della Direzione Sanitaria del ministero, con l’Abruzzo seconda Regione italiana per virtuosità nei ricoveri, 30% di quelli inutili in meno rispetto all’anno scorso. La razionalizzazione delle degenze favorisce la produttività del sistema ospedaliero, dunque.

Un altro capitolo del risanamento che ha portato il sistema della salute regionale fuori dalle secche dell’indebitamento. L’Abruzzo richiava grosso e il commissario Chiodi ha saputo traghettare il sistema dagli scandali sulla Sanitopoli (le cartolarizzazioni dei crediti da parte delle cliniche private nei confronti delle Asl) a un modello in cui oggi quelle stesse ASL sono in pareggio e in alcuni casi in attivo.

Di esempi se ne potrebbero fare altri, dalle riduzioni fiscali ai tagli ai costi della politica. Ma la maglia rosa dell’Abruzzo in un tema assai delicato come quello della gestione della spesa sanitaria è forse la migliore notizia per il Presidente della Regione pronto a chiedere una riconferma ai suoi cittadini.