Home News “L’Abruzzo del buongoverno è una spinta per il Pdl”

L'inaugurazione del comitato elettorale a Pescara

“L’Abruzzo del buongoverno è una spinta per il Pdl”

0
85

Davvero tanta gente venerdì sera, nel cuore di Pescara, per l’inaugurazione del comitato elettorale di Gaetano Quagliariello. Con il senatore, il presidente della Regione, Gianni Chiodi, il coordinatore regionale del Pdl, Filippo Piccone e il consigliere regionale Federica Chiavaroli.

Ma a sostenere e condividere l’impegno dei rappresentanti del pdl in Abruzzo c’erano molti dirigenti locali del partito, a cominciare dal candidato numero tre, sempre al Senato, Antonio Razzi. E ancora, l’assessore Alfredo Castiglione, il presidente della Provincia Guerino Testa, l’assessore provinciale Antonio Martorella e soprattutto i giovani militanti e candidati alla Camera, Massimo Pastore e Andrea Parente.

Tanti i temi affrontati da Quagliariello, ma soprattutto un tema caro al senatore: rivendicare il buon governo regionale dell’Abruzzo. Risultato non facile in questi anni difficili, sotto il profilo politico ma anche economico e sociale. Eppure il presidente Chiodi, con la sua maggioranza, in Abruzzo ha compiuto un vero e proprio miracolo.

Dalla sanità, che rischiava di trascinare al default la regione e che è invece diventata un modello, al corretto e lungimirante impiego dei Fondi europei, sono tanti i motivi, ha sottolineato Quagliariello, “che devono renderci orgogliosi. A Pescara – ha aggiunto – esiste una classe dirigente di elevato livello, mi auguro che sappia ritrovare l’unità e che proceda compatta verso la vittoria, perché in questo modo ci sarà spazio per tutti e tutti potranno dare il proprio contributo. Sono molto orgoglioso della mia squadra e ora dobbiamo concentrarci sull’obiettivo che è quello di vincere le elezioni. Non commettiamo il grave errore di fare il gioco dell’avversario: la campagna elettorale era iniziata con qualche difficoltà per il Centrodestra, ma è bastato un po’ di tempo e le gante ha iniziato a capire dove si colloca realmente il bene del paese e le cose stanno decisamente cambiando a nostro favore: non rischiamo di vanificare questa grande occasione”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here