Lapo Elkann: falso sequestro, “Italia Independent” giù in Borsa

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Lapo Elkann: falso sequestro, “Italia Independent” giù in Borsa

29 Novembre 2016

Lapo Elkann è stato arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York per aver simulato di aver subito un rapimento. A dirlo diversi media Usa, tra cui il Daily Beast. Secondo le testate, che riportano fonti di polizia, Lapo Elkann avrebbe simulato il rapimento per ottenere dalla famiglia 10 mila dollari come “riscatto”. 

In attesa di saperne di più, il titolo “Italia Independent”, creatura imprenditoriale di Lapo, scivola in Borsa, riducendo le perdite. A metà mattinata, il titolo cedeva il 5% a 2,85 euro. Il titolo oggi ha toccato il minimo storico a 2,71 euro. Il titolo è sotto pressione dall’inizio delle contrattazioni dopo le vicende che hanno visto protagonista Elkann negli Stati Uniti. 

L’amore per i motori, le belle donne, la moda e il design: una vita vissuta sempre con il piede sull’acceleratore e sotto i riflettori, quella di Lapo Elkann, manager e rampollo della famiglia Agnelli, finito di nuovo nei guai dopo altre ‘imprese’ che gli avevano regalato le prime pagine dei giornali, come quando venne multato per aver parcheggiato la sua Jeep mimetica sulle rotaie del tram o quando rimase senza benzina con la sua Ferrari in autostrada.

Per le riviste patinate, Lapo è un’icona di stile: Vanity Fair Usa lo nomina per quattro volte ‘Best Dressed Man’, l’uomo meglio vestito del mondo. Per Matteo Salvini, è l’occasione per un post su Facebook: “Lapo Elkann quindici giorni fa: ‘Sono orgoglioso che l’Italia abbia un premier giovane come Renzi, che sta facendo il massimo. Io sono per il cambiamento, ma temo che purtroppo vincera’ il No’. Gia’, LAPO ELKANN votera’ SÌ al referendum. Sempre che, poverino, lo liberino e rientri in Italia in tempo per votare… Alla faccia di LAPO #iovotono”.