Home News Leader Hezbollah: Attentato a Gerusalemme “operazione eroica”

Leader Hezbollah: Attentato a Gerusalemme “operazione eroica”

0
2

Per il leader spirituale di Hezbollah, Sayyed Mohammad Hussein Fadlallah, l'attentato di due giorni fa contro una scuola rabbinica di Gerusalemme, compiuto da un terrorista palestinese, è stato "un'operazione eroica".

Nel corso del suo sermone di ieri, riporta il quotidiano libanese 'L'Orient Le Jour', Fadlallah ha affermato: "L'operazione eroica di Gerusalemme dimostra che i mujahedeen in Palestina sono in grando di portare dei colpi dolorosi ai sionisti, nonostante le loro misure di sicurezza sofisticate. L'operazione è una risposta naturale alla violenza bestiale di di Israele a Gaza e in Cisgiordania, e dimostra che ogni escalation di Israele avrà come conseguenza una contro-escalation".

L'attentato è stato compiuto da un giovane palestinese di Gerusalemme Est che è riuscito a penetrare nella scuola, sparando all'impazzata contro gli studenti presenti in quel momento. Otto ragazzi sono rimasti uccisi. L'attentatore è stato ucciso a sua volta da un ufficiale dell'esercito israeliano.

Ancora non si hanno rivendicazioni certe dell'attacco. Due giorni fa la tv di Hezbollah ha affermato che la responsabilità è da attribuire a un gruppo palestinese sconosciuto - 'Brigate degli uomini liberi della Galilea-Martiri di Imad Mughniyeh e di Gaza'. Ieri il gruppo estremista Hamas ha prima rivendicato l'attentato ma subito dopo ha negato ogni coinvolgimento. Secondo una fonte egiziana, citata dal quotidiano arabo con sede a Londra Al Hayat, dietro ci sarebbe invece la Siria, che mira ad attirare l'attenzione della comunità internazionale sui territori palestinesi per sviarla dal Libano.

 

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here