Lenin decapitato, l’Ucraina vuole più Europa e meno Russia

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Lenin decapitato, l’Ucraina vuole più Europa e meno Russia

10 Dicembre 2013

Kiev. Il partito Patria di Yulia Tymoshenko denuncia un blitz delle forze speciali ucraine nel quartier generale della formazione politica nella capitale. Per tutta la giornata di ieri, teste di cuoio e squadre antisommossa sono state mobilitate pronte a intervenire contro i manifestanti dopo la scadenza dell’ultimatum data dal tribunale: il municipio della capitale dell’Ucraina va sgomberato dopo la occupazione del primo dicembre. Ma i manifestanti non ci stanno e hanno eretto delle barricate pronti a resistere, chiedendo a donne e bambini di lasciare la ormai celebre Piazza Maidan. Ieri, i nazionalisti avevano abbattuto la statua di Lenin nel centro della capitale per protestare contro la svolta russofila e antieuropea del premier Ianukovich, che intanto dal suo sito torna a parlare di dialogo con le opposizioni. Iulia Timoshenko, protagonista della Rivoluzione arancione e attualmente detenuta in carcere, dopo aver interrotto il suo sciopero della fame ha chiesto le dimissioni del premier. La situazione resta quindi esplosiva dopo le manifestazioni contro Yanukovych che ha sospeso la firma di un accordo di associazione con l’Unione europea rafforzando l’asse con Mosca. Le opposizioni chiedono che la polizia sia punita, mentre le forze di sicurezza si difendono dicendo di essere intervenuti dopo le provocazioni. La Russia intanto mette in guardia l’Occidente dall’intervenire. Medvedev ha fatto sapere che "La partecipazione di politici stranieri a proteste ucraine è un interferenza negli affari interni del paese", un riferimeno alle prese di posizione occidentali. Putin ha incontrato il premier ucraino Yanukovych.