Lerner: cibo ai poveri il 25 aprile. Ma Tosi difende l’ordinanza

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Lerner: cibo ai poveri il 25 aprile. Ma Tosi difende l’ordinanza

24 Aprile 2014

Sfida tra il sindaco di Verona Tosi e il giornalista Gad Lerner. Lerner ha scritto sul suo blog che intende festeggiare il 25 aprile portando cibo ai senza dimora che vivono nel centro della città, andando contro la ordinanza emessa dal comune, di cui Tosi è sindaco, che punisce con una multa salata (da 25 a 500 euro) chi assiste i clochard per motivi di igiene e ordine pubblico. "Abbiamo tutti un motivo in più per celebrare a Verona il 25 aprile, anniversario della Liberazione", scrive Lerner,  "L’ordinanza del sindaco leghista Flavio Tosi è un’offesa al significato civile del 25 aprile. Arriveremo in migliaia all’Arena. In migliaia possiamo e dobbiamo disobbedire". Secondo il sindaco Tosi: "Il problema è diventato nei numeri, stava diventando insostenibile. Le critiche? Ne prendo atto, ma chi parla non ha probabilmente presente la questione. Non abbiamo vietato di portare da mangiare agli indigenti tout court: l’ordinanza lo vieta semplicemente in una determinata area".