Libano, rinviate elezioni presidenziali al 21 gennaio

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Libano, rinviate elezioni presidenziali al 21 gennaio

11 Gennaio 2008

Le 
elezioni presidenziali libanesi, in programma in Parlamento domani, sono state
rinviate al 21 gennaio, secondo quanto reso noto dall’ufficio del presidente
del Parlamento Nabih Berri.

La
notizia è stata data attraverso un comunicato citato dall’emittente radio Voce
del Libano. Si tratta del dodicesimo rinvio dal settembre scorso, mentre la
poltrona del presidente è vacante sin dallo scorso 24 novembre, quando è
terminato il mandato del filo siriano Emile Lahoud.

Il
rinvio segue la missione di tre giorni in Libano del segretario generale della Lega Araba Amr Moussa per
coagulare un “consenso” sul piano dell’organizzazione, che prevede
l’elezione a presidente della Repubblica del generale Michel Suleiman, la formazione
di un governo di unità nazionale e la riforma della legge elettorale.