Libano, ucciso numero 2 di Fatah al Islam

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Libano, ucciso numero 2 di Fatah al Islam

Libano, ucciso numero 2 di Fatah al Islam

07 Agosto 2007

Il numero due del gruppuscolo integralista islamico Fatah al
Islam, che da diverso tempo è impegnato in sanguinosi combattimenti con
l’esercito libanese nel campo profughi palestinese di Nahr al Bared in Libano
settentrionale, è stato ucciso la scorsa settimana a un posto di blocco
stradale.

La notizia è stata comunicata dal governo libanese. Il
ministro dell’Interno Hassan Sabah, infatti, ieri sera, durante una riunione
dell’esecutivo, ha fatto sapere che Abu Hureira, vice capo di Fatah al Islam, è
stato ucciso dopo che aveva iniziato a sparare contro le forze di sicurezza a
un posto di blocco nella città di Tripoli, capoluogo del Libano del Nord, dove,
nei pressi, sorge il campo di Nahr al Bared.

La sorella di Hureira ha inoltre confermato di aver
identificato il cadavere del fratello su richiesta del governo.