L’internazionalizzazione dell’Abruzzo fa rima con Moldavia

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

L’internazionalizzazione dell’Abruzzo fa rima con Moldavia

10 Novembre 2011

di I. M.

Spedizione esplorativa all’insegna dell’internazionalizzazione: l’Abruzzo parte alla conquista della terra di Moldavia e del suo allettante mercato. Acquisire un ruolo di rilievo sui mercati esteri è determinante, la regione ha perciò puntato su Expoitalia 2011, per mettere in scena in Belgio le punte di diamante del suo export.

Nel mirino, dunque, c’è il mercato di un piccolo stato incastonato fra Romania ed Ucraina e l’obiettivo è stringere sinergie. Una delegazione d’imprenditori locali,accompagnata dal vicepresidente della Regione ed Assessore allo Sviluppo Economico Alfredo Castiglione, si è infatti recata nella Repubblica Moldova. In agenda, incontri istituzionali,scambio di pareri con gli enti economici e tour delle principali aziende autoctone, per fornire agli imprenditori abruzzesi l’opportunità di creare una rete interattiva con potenziali partners moldavi.

Le aziende partecipanti sono state selezionate in base a specifici comparti produttivi d’interesse: materiali e macchinari per l’edilizia, arredo e complementi del“sistema casa”ed infine, agroalimentare e meccanica. L’auspicio è di catalizzare occasioni di business in quella zona dell’Europa orientale,aperta a nuove relazioni economiche e strategiche partnership commerciali, per lanciare export e crescita.

La Moldavia presenta condizioni economiche favorevoli alla realizzazione di grossi investimenti. Basti pensare alle agevolazioni nella sfera delle tassazioni,ai costi esigui ed alla grande disponibilità di manodopera e materie prime, tutti fattori che esercitano un forte potere attrattivo su potenziali partner stranieri, fra i quali l’Abruzzo. Dall’incontro con le istituzioni locali, un importante dichiarazione d’intenti firmata da Castiglione (su delega del Governatore Chiodi) e dal vice-ministro Moldavo all’Economia Sergiu Ciobanu, alla presenza dell’Ambasciatore Italiano De Leo.“Un documento importante – ha dichiarato Castiglione – nell’ottica dell’evoluzione dei rapporti economici della nostra regione con questa giovane nazione che guarda con ambizione ad un futuro in Europa. La nostra regione è la prima a firmare un’intesa con la Moldavia,questo è un evento importante anche per il futuro economico di questo stato, in cerca di partner affidabili per crescere e svilupparsi ulteriormente”.