L’Iran vuole le scuse della Marina Britannica

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

L’Iran vuole le scuse della Marina Britannica

29 Marzo 2007

“I 15 militari a bordo di due imbarcazioni sono entrati sei
volte nelle acque territoriali iraniane prima di essere catturati
il 23 marzo”. Queste le accuse delle forze militari iraniane che pretendono a gran voce le scuse della marina britannica per la violazione.
“Secondo le registrazioni Gps,
lo sconfinamento dei marinai britannici nelle acque territoriali
dell’Iran è certo”, ha ribadito il militare di iraniano, mentre Londra e Baghdad sostengono che i militari sono stati catturati in acque irachene. “I documenti e i filmati sulla violazione delle leggi
internazionali da parte delle forze britanniche sono stati
registrati dalla guardia costiera dell’Iran”, ha detto sicuro il
responsabile militare.