Diario della Summer School/ 1

L’Italia è un Paese per giovani forti della tradizione e pronti alla sfida del cambiamento

0
36

Anche quest'anno diamo voce agli studenti della Summer School di fondazione Magna Carta, in un diario, serio ma non serioso, delle giornate di studio trascorse a Villa Tuscolana.

"Vogliamo un Paese per giovani", questo il titolo che è anche il filo conduttore della VIII edizione della Summer School di Fondazione Magna Carta, in scena a Frascati dall’8 al 12 settembre. Nella giornata di inaugurazione della scuola, noi studenti abbiamo avuto subito l'occasione per fare le presentazioni e conoscerci di persona, parlando dei motivi e degli obiettivi che ci hanno spinto a vivere questa esperienza.

E ciò che è emerso da questo primo confronto ha trovato riscontro nel messaggio inaugurale del presidente di Magna Carta, Gaetano Quagliariello, quando ci ha detto che la nostra generazione deve fare tesoro delle esperienze delle generazioni che l'hanno preceduta: per creare i presupposti necessari alla crescita di un Paese, l'Italia, del quale ci prepariamo a diventare attori e protagonisti, nella politica, nella società, nella cultura di domani.

"L’ impegno" è quindi la conditio sine qua non per cogliere, con successo, le opportunità che ci verranno offerte e che sapremo conquistarci,  come ha suggerito Fedele Confalonieri nella intervista rilasciata a Magna Carta in occasione della Summer. Quale sarà il nostro obiettivo? Non essere miopi nei confronti del passato e della tradizione, essere attivi e impegnati nel presente e saper guardare in modo lungimirante al futuro. (Fine della prima puntata. Continua...)

Maria, Alessandra, Valentina, Ester, Anastasia, Federica, Azzurra, Giusy

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here