Home News L’ultima trovata del Pd? Inserire “Bella Ciao” nei programmi scolastici

Nuove priorità

L’ultima trovata del Pd? Inserire “Bella Ciao” nei programmi scolastici

0
232

Con il Paese economicamente in ginocchio, con una ripartenza lenta e resa ancora più difficile dal timore di un’ondata di ritorno del coronavirus, con la scuola ancora impantanata nei ritardi degli interventi di adeguamento, tutto ci si aspetterebbe da un partito di governo, eccetto lo scadere nel ridicolo.

È quanto accade dalle parti del Partito Democratico, dove pare che la priorità sia quella di adottare nei programmi di scuola lo studio di “Bella Ciao”. La proposta, firmata dai deputati dem Piero Fassino, Michele Anzaldi, Stefania Pezzopane e Patrizia Prestipino, é già stata licenziata dalla Commissione e prossima all’approdo in aula.

Di sicuro questo non è fondamentale per gli studenti delle scuole italiane, che non sanno ancora oggi quale sarà il loro futuro, ma per il PD, sempre più impegnato ad imporre i simboli della resistenza comunista come elementi fondanti della Repubblica, evidentemente, lo è.

Per questo, secondo la proposta degli esponenti dem dall’anno scolastico 2020-2021, gli studenti dovranno studiare il testo della canzone nell’attività didattiche finalizzate alla conoscenza della seconda guerra mondiale. Fin qui l’idea può anche essere condivisibile. Peccato che l’impegno a valorizzare la memoria civile del nostro Paese si limiti solamente ai simboli ed ai momenti della “Resistenza rossa”.

Ad ogni modo, rimane il fatto che un partito di governo coi suoi parlamentari dovrebbe oggi affrontare temi diversi e, soprattutto, più impellenti. Però, in Italia, per la sinistra l’unico pericolo è il fascismo sempre in agguato: di conseguenza attivare l’ennesimo indottrinamento scolastico sembra essere un misura precauzionale. Comunque, si spera che “Bella ciao” i ragazzi la imparino seduti ognuno al proprio banco e non inginocchiati a terra o poggiati sulle sedie.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here