Home News Lupi: “Da cattolici voglia di protagonismo”

Lupi: “Da cattolici voglia di protagonismo”

0
29

Nessun "disagio" dei cattolici in politica, ma piuttosto "voglia di protagonismo e assunzione di responsabilità". Lo dice in un'intervista al Corriere della Sera il vicepresidente della Camera Maurizio Lupi, che spiega:

"L'obiettivo non è fare del Pdl il partito dei cattolici, ma costruire un grande partito laico e moderato in cui i valori fondanti dell'esperienza cattolica possano incontrarsi con i valori non cattolici".

"Leggo con attenzione Famiglia cristiana - prosegue -, ma più che ispirato ai valori cattolici mi sembra desideroso di proporre una posizione qualunquista e antigovernativa. L'educazione cattolica non è dire 'questo governo fa schifo' ma indicare i testimoni di una rinascita dei valori: io in Parlamento ne vedo tanti, di cattolici impegnati. Nella Lega, nel Pdl e anche all'opposizione. Al settimanale dei Paolini chiederei: siete più interessati a mettere in luce gli aspetti positivi dell'impegno di noi cattolici o a fare il megafono del Fatto e dell'Unità?".

Per Lupi è Berlusconi il leader più "capace" nel confronto col mondo cattolico, "quanto meno - dice - non è parziale" come la sinistra.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here