Home News M.O. Mantica (An): “D’Alema dimentica il suo ruolo”

M.O. Mantica (An): “D’Alema dimentica il suo ruolo”

0
48

“Su Hamas D'Alema compie non solo un errore di valutazione nel merito, ma dimentica il suo ruolo istituzionale”, così Alfredo Mantica, vicepresidente del gruppo di Alleanza Nazionale al Senato e vicepresidente della Commissione Esteri.

 Il suo commento circa le dichiarazioni di D’Alema su Hamas prosegue in questi termini: “Non è certo un mistero che da parte della sinistra, per cultura e scelta politica, c'è una solida tradizione di sostegno delle tesi palestinesi. Anche di quelle più estremiste. Ma quel che sorprende è che D'Alema trasferisca la legittimità delle sue opinioni di parte nel suo ruolo istituzionale. Un uomo politico di sinistra, è ovviamente libero di avere ed affermare i suoi convincimenti su Hamas e gli Hezbollah, il Ministro degli esteri, invece, ha dei vincoli imposti dal suo ruolo. E cioè deve valutare i pro ed i contro delle sue dichiarazioni, capire la delicatezza del momento diplomatico, sostenere, nello specifico le posizioni dell'Europa che ha posto Hamas nella lista e organizzazioni terroristiche. Con la sua sortita, D'Alema indebolisce il legittimo presidente palestinese Abu Mazen mentre compie una rischiosa scelta nei rapporti con Israele”.

“Il titolare della Farnesina – aggiunge Mantica - sembra portarsi dietro un bagaglio culturale, tardo ideologico, che gli fa confondere i movimenti di liberazione della decolonizzazione con Hamas che, ormai, è un'organizzazione islamico-integralista, con una strategia terroristica. Vi è da chiedersi -conclude- se questa sortita del Ministro degli Esteri, così ben accolta, non a caso, dalla sinistra radicale, non obbedisca a modesti calcoli di politica domestica. Ma questo sarebbe ancor più grave”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here