M.O. Polizia Anp scopre deposito di armi Hamas e Ramallah

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

M.O. Polizia Anp scopre deposito di armi Hamas e Ramallah

22 Ottobre 2010

La polizia palestinese che fa capo all’Anp ha scoperto nelle ultime ore un deposito di armi a Ramallah, in Cisgiordania, usato dai miliziani di Hamas. Secondo quanto riporta il giornale arabo al-Quds al-Arabi, che cita fonti locali, si tratta di un deposito molto grande che conteneva armi automatiche, ordigni e razzi di vario tipo.

La quantità e il tipo di armi nascoste avrebbe suscitato la viva preoccupazione del presidente Abu Mazen. Secondo alcune fonti, questo episodio potrebbe essere alla base del ritiro della delegazione di al-Fatah che, mercoledì scorso, avrebbe dovuto incontrare proprio i capi del gruppo islamico a Damasco per riprendere i colloqui per la riconciliazione interpalestinese.

La notizia del ritrovamento dell’arsenale di Hamas è stata confermata anche dal portavoce della polizia dell’Autorità palestinese, il generale Adnan al-Damir, secondo il quale "erano armi nascoste per essere usate contro di noi e per colpire i capi dell’Anp". Solo due settimane fa i capi delle brigate Ezzedin al-Qassam avevano minacciato di colpire i capi dell’Autorità palestinese nel caso in cui fossero stati arrestati altri militanti di Hamas in Cisgiordania.