Mafia. Ros sequestra beni per 22 milioni a clan di Palermo

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Mafia. Ros sequestra beni per 22 milioni a clan di Palermo

15 Novembre 2010

I carabinieri del Ros hanno sequestrato beni per un valore di 22 milioni, riconducibili ai clan dei Madonia e dei Di Trapani, appartenenti al ‘mandamento’ mafioso palermitano di Resuttana.

I provvedimenti di sequestro, disposti dal Tribunale di Palermo su richiesta della Dda, derivano dall’indagine che ha portato all’arresto degli esponenti di spicco dell’organizzazione criminale come i figli del capo mandamento Francesco Madonia.

Gli inquirenti hanno individuato e proposto il sequestro dei patrimoni accumulati, costituiti da aziende edili, attività commerciali, quote societarie, abitazioni, terreni, numerose autovetture e un cavallo da corsa a cui avevano dato il nome di Irak.