Home News Magistratura, il Csm acquisisce le frasi di Berlusconi al vertice Pdl

Magistratura, il Csm acquisisce le frasi di Berlusconi al vertice Pdl

0
21

La prima commissione del Csm ha acquisito le dichiarazioni del presidente del Consiglio Berlusconi sui magistrati pronunciate giovedì scorso durante l'ufficio di presidenza del Pdl.

Le frasi saranno valutate nell'ambito della pratica già aperta a tutela delle toghe di Milano e Palermo, che nei mesi scorsi sono state definite ''comuniste'' e accusate da Berlusconi di cospirare contro di lui.  La pratica era stata aperta a settembre, dopo che il premier aveva accusato le procure di Palermo e Milano, che hanno riaperto le indagini sulle stragi di mafia del '93, di cospirare contro di lui “con i soldi di tutti”, e aveva definito tutto questo “una follia”.

Nel fascicolo erano poi confluite le dichiarazioni fatte da Berlusconi con una telefonata a sorpresa a Ballaro nel giorno in cui i magistrati di Milano avevano confermato la condanna in appello dell'avvocato Mills. Allora il premier aveva parlato di giudici ''comunisti'' spiegando che era questa la vera “anomalia” del paese. Ora la Prima Commissione valuterà se anche le ultime esternazioni di Berlusconi sono legate da un unico filo alle precedenti. Ed eventualmente se darne conto nel documento complessivo che, una volta approvato dalla Commissione, sarà sottoposto al vaglio del plenum. Un testo che - spiegano a Palazzo dei Marescialli - non potrà non tener conto del recente monito rivolto dal presidente della Repubblica ad evitare tensioni tra giudici e politica. Il documento potrebbe arrivare all'esame dell'Assemblea del Csm prima della pausa per le festività di Natale.

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here