Mancino a Napolitano: “nessun parere csm su decreto sicurezza”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Mancino a Napolitano: “nessun parere csm su decreto sicurezza”

22 Giugno 2008

Da ambienti del Quirinale si apprende che nella mattinata, il Capo dello Stato ha avuto un colloquio con il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Nicola Mancino in relazione alle notizie apparse sui quotidiani di oggi su un parere che sarebbe stato predisposto dal Csm sul decreto legge sicurezza nella versione in corso di approvazione da parte del Senato.

Il Senatore Mancino ha precisato al Presidente Napolitano che nessun parere è stato a tutt’oggi elaborato e approvato dalla Commissione competente nè alcuna bozza di parere è stata concordata tra i due correlatori designati dalla Commissione, Consiglieri Pepino e Roia, e che, conseguentemente, nessun documento poteva essere sottoposto alla sua attenzione e a quella del Capo dello Stato ai fini del successivo inserimento nell’ordine del giorno del Plenum.

Il Senatore Mancino ha perciò rilevato che si sono aperte polemiche immotivate su un parere inesistente.