Mastella: “O Prc cambia posizione su sicurezza, o togliamo la fiducia”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Mastella: “O Prc cambia posizione su sicurezza, o togliamo la fiducia”

07 Dicembre 2007

“Il Guardasigilli, Clemente Mastella, è pronto a togliere la fiducia al governo, se “Rifondazione Comunista rinnega l’ impegno preso ieri di modificare degli elementi nel decreto sicurezza”.

“Per noi dell’Udeur – ha continuato Mastella a Bruxelles per il Consiglio UE Giustizia – è crisi di governo, togliamo la fiducia e la nostra esperienza politica finisce qui”.   

“Ho parlato con il mio capogruppo alla Camera – ha detto il ministro della Giustizia- se Rifondazione comunista o altri partiti della sinistra, nonostante l’impegno preso dal ministro Chiti ieri sera e da me stesso per evitare già ieri la crisi di governo, che ci sarebbe stata senza l’impegno di modificare alcuni elementi che nulla hanno a che fare con la vicenda della sicurezza, come i temi di genere e natura sessuale, se Rifondazione comunista dice che non si toccano e viene lasciato tutto inalterato, per noi, e mi rivolgo al presidente del Consiglio e il capo dello stato, è crisi di governo- e ha ribadito – Se è così, togliamo la fiducia al governo” .

“Se, viceversa, Rifondazione e gli altri accettano l’idea che su questioni di rilevanza di valori non si può mortificare il Parlamento conducendolo, in prigionia politica, attraverso strumenti da cavallo di Troia come quello del voto di fiducia, si discute liberamente”, ha spiegato il ministro.

“Se Rifondazione comunista non prende atto, ma se vuole solo un nuovo governo per una sua legge nuova elettorale che garantisca la propria riserva aurea di voti elettorali – ha continuato Mastella – per quanto ci riguarda, pur confermando l’impegno al governo, al Presidente del Consiglio e agli italiani che voteremo la finanziaria per evitare l’esercizio provvisorio, per quanto ci riguarda è crisi di governo e l’Udeur si toglie da questa maggioranza, che forse non c’è più”.