Home News Mediazione per Padre Bossi: ottimismo dal Pime

Mediazione per Padre Bossi: ottimismo dal Pime

0
47

Continua la mediazione per liberare padre Giancarlo Bossi. E dalla comunità di missionari del Pime, nelle Filippine, trapela un lieve ottimismo. Sembra infatti che i contatti stiano andando avanti e si spera in futuri “sviluppi positivi”.

 “Siamo in attesa di sviluppi positivi”,è proprio quanto conferma ad AsiaNews padre Luciano Benedetti, missionario Pime a Zambonaga.

A quasi 40 giorni dal rapimento di Padre Bossi, sequestrato il 10 giugno da uomini armati, al termine della messa celebrata a Payao, cittadina della zona di cui è parroco, (vicino a Zamboanga, Mindanao), continua la preghiera.  Si prega per chiedere  a Dio di liberarlo, oltre che ai suoi rapitori ed a chi cerca di sfruttare questa vicenda per motivi politici o ideologici.

“In tanti – testimonia padre Benedetti - stanno cercando di aiutare. In questi giorni abbiamo avuto la possibilità di sentire la simpatia della gente, e questo fa ben sperare per un aiuto nell’opera di persuasione per il rilascio di padre Bossi”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here