Merlo (Pd): “Ma che c’azzecca Di Pietro con noi?”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Merlo (Pd): “Ma che c’azzecca Di Pietro con noi?”

23 Luglio 2009

Ma “che c’azzecca Di Pietro con noi?”. L’interrogativo, per nulla ironico, se lo pone l’esponente del Pd Giorgio Merlo secondo il quale “se l’attacco al presidente della Repubblica e alle più alte cariche dello Stato è la nuova strategia politica di Di Pietro c’è semplicemente da rabbrividire al solo pensiero di stringere alleanze politiche e programmatiche con quel partito”. 

Merlo si chiede quindi cosa “c’azzecchi” il leader dell’Italia dei Valori con i democratici. “Il Pd è un partito riformista con un alto senso dello Stato e delle istituzioni – sottolinea l’esponente democrat -. Non rientra nelle sue corde l’attacco quotidiano alle istituzioni e la delegittimazione violenta degli alleati e degli avversari politici. Una posizione, quella di Di Pietro, perfettamente funzionale alla permanenza al potere di Berlusconi e di questa destra”.