Migranti: Orban, rispettare patto Schengen o sarà caos

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Migranti: Orban, rispettare patto Schengen o sarà caos

23 Settembre 2015

"Abbiamo Schengen, che è  un accordo firmato da tutti, ancora in vigore, che dice chiaramente come fare (a difendere i confini), è un obbligo, devo rispettare Schengen e ristabilire l’ordine. Se non seguiamo le regole, tutta l’Ue piomba nel caos": così il premier ungherese Victor Orban entrando al Summit Ue.
Reagendo a chi lo accusava di aver "chiuso le frontiere", il leader di Budapest ha detto "di non aver sigillato nulla, se non il cosiddetto confine verde: noi indichiamo i percorsi legali di entrata, siamo un Paese al confine dell’Ue e l’accesso deve quindi essere regolato".