Mons. Bagnasco: Politici cattolici seguano la Cei

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Mons. Bagnasco: Politici cattolici seguano la Cei

23 Marzo 2007

I politici cattolici italiani devono seguire “le indicazioni e il magistero della Chiesa” nella loro azione legislativa. Davanti al ddl sui Dico ”devono comportarsi con una coscienza retta e informata”. Così il presidente dell’Episcopato italiano, mons. Angelo Bagnasco.
Avvicinato prima che cominciasse il convegno dei vescovi e dei politici europei sui 50 anni dei Trattati costitutivi della comunità europea, alla domanda se ci sia il pericolo di scomuniche in vista per quei parlamentari cattolici che approveranno leggi lesive nei confronti della famiglia tradizionale, mons. Bagnasco ha risposto che “C’e’ un principio generale della morale cattolica che è quello di una coscienza che alla fine deve giudicare”.