Home News Monti incontra Barroso e Van Rompuy con un occhio a riforme ed Europa

Giovedì l'incontro con Merkel e Sarkozy

Monti incontra Barroso e Van Rompuy con un occhio a riforme ed Europa

1
2

E’ iniziata oggi la 'Missione Europea' del capo del Governo, Mario Monti. Il premier si è incontrato a Bruxelles con il presidente della Commissione europea Jose Manuel Durao Barroso e con il presidente permanente della Ue Herman Van Rompuy cui seguiranno una serie di appuntamenti utili a spiegare all’Ue la volontà di portare avanti le riforme necessarie in Italia. “Il mio sforzo e del mio governo sarà di mettere l'Europa al centro dell'attività mia e del governo; dall'altra contribuire il più possibile allo sviluppo armonioso dell'Unione europea” le parole di Monti.

“Il programma indicato dal governo precedente durante il summit sarà il punto di partenza” ma l'Italia “andrà più a fondo nelle riforme istituzionali”, lo ha detto il premier Monti a Bruxelles in conferenza stampa congiunta con Barroso. Con il termine “a fondo”, ha poi precisato Monti, “intendo di incisivamente”.“Non ho trattato la questione del pareggio di bilancio nel 2013 con il presidente Barroso, se non in termini generali” ha aggiunto, precisando che “il mio sforzo e quello del mio governo sarà da una parte quello di mettere l'Europa al centro della nostra attività di governo e di riforma dell'Italia, dall'altro di contribuire il più possibile allo sviluppo armonioso e forte dell'Ue”.  

Mario Monti “ha la mia piena fiducia e stima” ed “ha l'autorità per guidare l'Italia in questo momento difficile” ha affermato il presidente della Commissione Ue Josè Manuel Barroso al termine dell'incontro.

La partecipazione dell'Italia alla “elaborazione del futuro dell'Europa” ha avuto “storicamente punti alti e bassi”, e per questo Monti dopo l’incontro con il presidente permanente della Ue Herman Van Rompuy auspica una “partecipazione maggiore, vivace e costruttiva”. “Il presidente Barroso sa che la mia visione dell'Europa coincide con quella della tradizione italiana che si fonda sul metodo comunitario”, in quanto “è nell'interesse nazionale italiano che l'Europa si sviluppi con il metodo comunitario”, ha sottolineato ancora Monti.

Monti si è quindi impegnato, anche in vista dell'incontro trilaterale che avrà a Strasburgo giovedì con la cancelliera tedesca e il presidente francese Nicolas Sarkozy, a compiere uno “sforzo continuo” di “operare il più possibile” verso il metodo comunitario. L'Italia “avrà un ruolo chiave nel progetto europeo” mentre l'Unione europea “affronta una sfida sistemica” ha detto Van Rompuy, dopo l'incontro con Monti. Per Van Rompuy servono “riforme importanti per avere più disciplina fiscale e integrazione” in Europa.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Ma hanno davvero fatto questi discorsi? Monti & c.?
    Ma sono stati fissati i termini per la prossima manovra? Insomma: quanto tempo resta per accantonare i soldi da devolvere a sostegno dello sforzo del governo, in armonia con… vivace e costruttiva… contribuire il più possibile… operare il più possibile… storicamente alti e bassi… disciplina fiscale… l’Eeropa al centro… piena fiducia e stima… incisivamente… bla bla bla… blablablabla.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here