Morte Brenda. La madre: “Mio figlio ebbe un avvertimento”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Morte Brenda. La madre: “Mio figlio ebbe un avvertimento”

02 Dicembre 2009

Brenda avrebbe ricevuto un avvertimento. Lo dice la madre del trans brasiliano coinvolto nel caso Marrazzo e trovato morto per circostanze ancora non chiare.

Intervistata dalla trasmissione Mattino Cinque la donna racconta: “Una persona aveva mandato un messaggio a mio figlio dicendogli di andare in Brasile altrimenti poteva diventare del cibo per i pesci”.

In studio c’era anche la zia di Brenda che si è detta certa del fatto che il nipote “non si è suicidato perché aveva tanti piani, aveva delle idee e aveva molta voglia di tornare in Brasile”.

Intanto il sindaco della capitale, Gianni Alemanno, a margine di una cerimonia nella Basilica di Santa Maria in Ara Coeli, si è espresso così in merito all’appello dei legali della famiglia di Brenda affinché il Comune di Roma si adoperi per il rientro in Brasile della salma: “Se il Comune dovrà fare qualcosa per un fatto di umana e cristiana pietà, lo faremo sicuramente”.