Mozzarella blu. Galan: “Molte cose non hanno funzionato”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Mozzarella blu. Galan: “Molte cose non hanno funzionato”

06 Luglio 2010

Nello scandalo delle mozzarelle blu "molte cose non hanno funzionato". Lo ha detto il ministro per le Politiche Agricole Giancarlo Galan, che stamattina ha partecipato al presidio della Coldiretti al Brennero, in provincia di Bolzano.

"Sono salito al Brennero per partecipare alla grande protesta della Coldiretti volta a far conoscere all’opinione pubblica italiana quali sono quantità e qualità di ciò che viene quotidianamente immesso nel sistema di distribuzione agroalimentare del nostro Paese", ha detto il ministro.

Galan ha dichiarato di essere rimasto impressionato nell’osservare decine di tir che trasportano in Italia generi alimentari importati in Italia secondo quanto previsto dalle normative comunitarie. "Questa manifestazione, però, ha assunto un significato particolare – ha continuato – perché è di poche settimane fa lo scandalo delle cosiddette mozzarelle blu. Molte cose non hanno funzionato a dovere a questo proposito". "Non hanno funzionato in Germania e non hanno funzionato in Italia – ha concluso il ministro – se è vero come è vero che l’allarme è stato dato da una nostra consumatrice".

Una ventina di giorni fa due donne avevano lanciato l’allarme dopo aver scartato delle confezioni di mozzarelle economiche prodotte in Germania e vendute in un discount. L’improvvisa colorazione azzurra (forse dipesa da un batterio) del formaggio è stata documentata con la minitelecamera del telefonino.