Home News Mutui, Quagliariello: “Norma pericolosa e schizofrenica”

Tutte le news

Mutui, Quagliariello: “Norma pericolosa e schizofrenica”

0
119

"Dopo tutto quello che si è letto e visto in materia di banche, banchieri e risparmiatori, in una fase di profonda crisi tutt'altro che superata, e in un contesto sistemico quale quello che il governo sta disegnando, la norma sui mutui e la requisizione automatica delle abitazioni non può non suscitare il massimo allarme". Lo dichiara il senatore Gaetano Quagliariello, fondatore del movimento 'Idea'.

 

"E' evidente - prosegue - che le obbligazioni contratte vadano onorate, ma in un momento di così profonda crisi automatismi di questo tipo, magari inconsapevolmente accettati da cittadini che in buona fede sottoscrivono un mutuo e poi vengono a trovarsi in uno stato di oggettiva difficoltà, rischiano di produrre sconquassi sociali. La situazione è del tutto schizofrenica: si rivendica di aver facilitato attraverso la riforma del lavoro l'accesso ai mutui da parte dei giovani (titolari di contratti di lavoro formalmente stabili che sostanzialmente non lo sono); si mettono pezze a colori per coprire il dissesto di istituti di credito che hanno raggirato onesti risparmiatori e innaffiato di prestiti ed erogazioni opache e discrezionali gli amici e gli amici degli amici; e ora, a fronte di tutto ciò, si sfodera il pugno di ferro introducendo pericolosi automatismi. Soluzioni simili, peraltro, sono state già sperimentate con risultati non particolarmente brillanti rispetto alle esazioni di Equitalia, producendo per conseguenza inintenzionale problemi peggiori di quelli che si intendeva risolvere. Ora ci viene detto che la norma sui mutui è richiesta dall'Europa. Ma, chissà perché, nella strada da Bruxelles a Palazzo Chigi le misure in materia di banche subiscono sempre qualche ritocco, come già è avvenuto per le clausole di salvataggio dei banchieri responsabili dei dissesti contenute nel decreto salva-banche. Questo - conclude Quagliariello - è il metodo del governo Renzi: per alcuni cittadini le regole si applicano, per alcuni banchieri si interpretano". 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here