Myanmar: continua la repressione, nuovi arresti

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Myanmar: continua la repressione, nuovi arresti

04 Ottobre 2007

Decine
di arresti a Yangoon nell’ambito delle indagini sulle manifestazioni guidate dai
monaci buddisti, duramente represse dal regime birmano.

Le
forze si sicurezza hanno rastrellato numerosi quartieri durante le ore del
coprifuoco, in particolare le zone dove si sono svolte le manifestazioni.
“Ci dobbiamo nascondere”, ha detto un monaco, che ha chiesto
l’anonimato. Intanto e’ stata rimpatriata la salma del videocronista giapponese
ucciso a Yangon mentre riprendeva la protesta.