Napoli, ucraina partorisce e tenta di gettare il bambino nella spazzatura

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Napoli, ucraina partorisce e tenta di gettare il bambino nella spazzatura

06 Dicembre 2016

Una donna è stata arrestata per tentato infanticidio a Napoli dalla polizia alle 3:15 di questa mattina. Alcuni passanti infatti avevano notato in piazza Garibaldi una straniera sporca di sangue con un sacchetto di plastica in mano, anch’esso macchiato di sangue, e avevano avvisato gli agenti, che hanno sorpreso la donna mentre aveva ancora in mano la busta che ha tentato di spacciare per immondizia da gettare.

Invece in quel contenitore di fortuna c’era un neonato appena partorito. Mamma e bimbo sono stati ricoverati all’ospedale Loreto Mare dove i sanitari hanno accettato che il piccolo era nato da poco e lo hanno sottoposto a cure mediche anche se è stato dichiarato in buone condizioni.