Home News Napolitano “i politici considerino le esigenze dei cittadini”

Napolitano “i politici considerino le esigenze dei cittadini”

0
35

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha invitato oggi il mondo politico a non perdere il collegamento con le reali esigenze dei cittadini, rischiando di restare ripiegato su se stesso e di smarrire il senso dell'interesse generale.

"Guai a perdere il collegamento con le ansie di vita e di futuro dei cittadini, delle famiglie, dei giovani - ha detto il capo dello Stato intervenendo alla cerimonia per i 20 anni della Scuola Sant'Anna di Pisa - E con le esigenze oggettive cui deve rispondere l'organizzazione della società italiana".

Napolitano, parlando dell'importanza strategica della ricerca e dell'alta formazione, ha detto che i governi che si alternano devono mettere in atto continuità in queste politiche essenziali per il comune futuro nazionale.

"Auspico che se ne possa discutere con quel senso dell'interesse generale - ha precisato - Oggi purtroppo così poco avvertibile nella contrapposizione della politica e dell'ondata di antipolitica".

Da mesi è in corso in Italia un rumoroso dibattito sull'autoreferenzialità del mondo politico italiano e sulla sua distanza dal Paese, dopo il successo editoriale del libro "la Casta" di due giornalisti del Corriere della Sera, e dopo l'esplosione del fenomeno popolare capeggiato dal comico Beppe Grillo, che i politici chiamano "l'antipolitica".

Continuando a parlare dei temi della ricerca, il presidente della Repubblica ha detto che si tratta di problemi "che sarebbe salutare veder richiamati nel dibattito pubblico nel momento in cui esso tende a concentrarsi in modo esclusivo e ossessivo sui temi della politica e dello scontro politico".

Tornando a sottolineare la necessità del collegamento fra la classe politica e le esigenze dei cittadini, Napolitano è tornato a ripetere. "E' solo questo collegamento che può evitare il rischio di un discorso politico ripiegato su se stesso, fatalmente strumentale e sostanzialmente infecondo".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here