Home News Nel centrodestra è nato Con.

Nel centrodestra è nato Con.

1
41

Si chiama “Con - Conservatori contemporanei” ed è il nuovo bimestrale di politica e cultura rivolto alla platea conservatrice del centrodestra. A presentarlo, nel corso di un aperitivo organizzato nei paraggi della Camera, alla Bottega San Teodoro, è stato il direttore politico della rivista, Italo Bocchino, giornalista professionista, deputato di Alleanza Nazionale, un’esperienza più che decennale nel campo dell’editoria (Roma, L’Indipendente, Millennio).

“La scelta della testata - ha spiegato Bocchino - ha un duplice valore. “Con” è l’abbreviazione con cui si identificano i conservatori contemporanei, area politica e culturale alla quale il periodico si rivolge aspirando a divenirne il luogo di dibattito. Ma “Con” è anche la preposizione che significa insieme, unione, partecipazione, inclusione. Cioè i principi ispiratori di quella destra moderna che diede vita ad Alleanza Nazionale e che ora lavora per costituire il partito unico del centrodestra”.

Cento pagine. A colori. Una veste grafica sobria e moderna. Disegni e illustrazioni in luogo delle foto. La tiratura è di cinquemila copie, in parte indirizzata a opinion leader della politica, della cultura, della finanza e dell’università, in parte spedita in abbonamenti, in parte venduta in edicole e librerie delle principali città italiane.

“Con” è diviso in due parti. Nella prima viene approfondito il tema del bimestre. La seconda parte è compilata con una serie di rubriche fisse: corrispondenze dalle principali capitali, un report sui Paesi in espansione economica, approfondimenti culturali, incursioni nel conservatorismo contemporaneo. Ogni numero di “Con”, inoltre, ospiterà un’intervista con personaggi di alto profilo istituzionale sulla figura politica e umana di Pinuccio Tatarella. Si parte da presidente emerito della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.

Il tema scelto per l’esordio è “l’età per la politica”. Viene affrontata la questione generazionale, intesa come la difficoltà del nostro Paese a ricambiare classe dirigente. La questione è affrontata ampiamente con inchieste, sondaggi, interviste, approfondimenti di esperti e paralleli con il mondo della finanza, dell’economia, della pubblica amministrazione. E ancora con il clero, il giornalismo, lo sport.  

Il progetto cartaceo ha anche una sua prosecuzione in Internet (www.bimestralecon.it), dove i contenuti del bimestrale - spiega il direttore Italo Bocchino - “saranno arricchiti dal valore aggiunto della interattività con il lettore”.

  •  
  •  

1 COMMENT

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here