Home News Nel settore del turismo l’Abruzzo parte alla conquista del mercato estero

l'Occidentale Abruzzo

Nel settore del turismo l’Abruzzo parte alla conquista del mercato estero

0
1

Dopo un’attiva partecipazione alla pianificazione della strategia turistica interregionale per il rilancio del Centro-Sud, l’ideazione del polo “Innovatur” - garante di un prodotto ottimale, allettante e competitivo all’interno del mercato turistico del sistema paese -, l’Abruzzo affronta una nuova, importante sfida: la conquista del mercato estero, seguendo puntualmente le linee-guida prospettate al “Tourism Day” di Roccaraso lo scorso inverno.

L’obiettivo è quello di catturare l’attenzione di operatori e potenziali buyer polacchi, cogliendo le innumerevoli potenzialità offerte da quella regione emergente d’Europa, vista e considerata la perfetta rispondenza della domanda turistica polacca con l’offerta locale. Questo a dimostrazione della vivacità d’intenti e delle proiezioni future orientate verso il panorama turistico internazionale, pienamente consapevoli che per alimentare un comparto economico nevralgico come questo, bisogna sapersi proporre ed affermare sui mercati stranieri con “forza” e “gentilezza”- qualità dell’Abruzzo per antonomasia.

L’assessore al Turismo, Mauro Di Dalmazio, ha voluto partecipare alla 19 edizione della “Mostra Internazionale Tour and Travel” ospitata dal Trade Fair Congress Center di Varsavia, assieme ad un nutrito gruppo di tour operator ed addetti ai lavori per promuovere l’offerta di pacchetti strutturati appositamente per lanciare il binomio “Mare e Montagna in Abruzzo”. “La presenza dell’Abruzzo turistico a Varsavia rientra perfettamente nella strategia avviata dalla regione di penetrazione in mercati nuovi. Siamo confortati dai risultati positivi riscontrati finora con la promozione specifica avviata nelle passate stagioni sui mercati poco battuti dall’Abruzzo quali Austria, Olanda e Repubblica Ceca che nella stagione estiva appena terminata hanno risposto in maniera soddisfacente all’offerta di incoming presentata”.

In seguito ad un’accurata valutazione delle peculiari esigenze del marcato locale, gli operatori del settore hanno elaborato una formula di offerta turistica ad hoc che lanci e valorizzi le straordinarie bellezze turistico-naturalistiche di cui la regione è dotata, proponendo un soggiorno che potenzi in un’unica soluzione il binomio mare-montagna, spaziando dalle sfumature cromatiche variegate delle fascinose vette del Gran Sasso e della Maiella al color blu cobalto del mare adriatico adiacente la costa dei Trabocchi. Dal sole che sorge, accarezzando il profilo della fiabesca Bella Addormentata d’Abruzzo, al tramonto rosato da contemplare sulle palafitte dei pescatori, sospesi fra cielo e mare.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here