Not in my name, a Renzi il nome nel simbolo non piace

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Not in my name, a Renzi il nome nel simbolo non piace

21 Marzo 2014

E’ Matteo Renzi a smentire l’ipotesi che il suo nome sarà inserito nel simbolo del Pd alla europee del 25 maggio. Una proposta lanciata dal vicepresidente dei democratici, Matteo Ricci, che però ha provocato malumore nel partito. Ricci ha lanciato la sua idea in tv ma il no arriva subito proprio dai renziani del partito: "Non so se la proposta di Ricci sia percorribile, so per certo che gli italiani alle prossime elezioni europee voteranno a favore o contro le idee di cambiamento del premier Renzi", commenta la senatrice De Monte. Del resto alle europee non sarà Renzi a candidarsi visto che i socialisti europei hanno scelto Schulz. "Faremmo un passo indietro se rimettessimo il nome", ha detto Stefano Fassina. E il premier in persona ha chiuso la vicenda da Bruxelles: "Non è intenzione del Pd inserire il mio nome nel simbolo". Sotto traccia, la discussione all’interno del Pd e sul suo ruolo rispetto al governo, con boatos su eventuale nuovo segretario del Pd.