Nuova influenza. Sacconi: “Vaccinazioni per 15,4 milioni di italiani”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Nuova influenza. Sacconi: “Vaccinazioni per 15,4 milioni di italiani”

22 Luglio 2009

Nel gennaio 2010 15,4 milioni di italiani tra i 2 e i 27 anni potrebbero essere sottoposti a vaccinazione per la nuova influenza. Lo ha detto il ministro del Welfare Maurizio Sacconi annunciando che non è escluso, anzi è previsto, anche in Italia un aumento di casi, ma che non è il caso di fare allarmismo.

Una prima fase di vaccinazioni sarà effettuata a fine 2009 e interesserà circa 8,6 milioni di cittadini, tra categorie a rischio e lavoratori dei settori sensibili. Il ministro ha anche affermato che saranno "acquisite 48 milioni di dosi di vaccino pandemico dalla fine di novembre a gennaio 2010, secondo la programmazione di produzione delle ditte farmaceutiche con le quali il nostro Paese ha stipulato contratti di prelazione dal 2005”.




Contro la diffusione dell’influenza A "l’Oms non ha raccomandato la chiusura delle frontiere e la restrizione dei viaggi internazionali", misure che hanno "scarso impatto sulla diffusione dell’infezione" continua a spiegare Sacconi durante il Question Time alla Camera sulla nuova influenza. Il ministro del Welfare ha inoltre affermato che non sono state raccomandate "attività di screening di viaggiatori in ingresso e in uscita". Secondo le autorità sanitarie, per contrastare la pandemia "si deve porre maggiore attenzione sulla sorveglianza e la corretta gestione dei casi".